Supplenze al 31 Agosto e 30 Giugno 2022 – Dal 5 Agosto Domande su Istanze Online – Chi Può Inoltrare la Domanda?

Pubblicità

Per le supplenze al 31 agosto 2022 o al 30 giugno 2022, il Ministero ha previsto che ci sarà l’attribuzione mediante il sistema di Istanze Online.
La procedura prende il via a partire dal 10 agosto fino al 21 agosto 2021.
Ma chi deve presentare la domanda?

Infatti, ci sono alcuni docenti che si chiedono se essendosi iscritti lo scorso anno alle GPS compilando il form di Istanze online anche se lo hanno fatto l’anno scorso.

Naturalmente, la procedura per l’anno del 2021/22 non è un rinnovo delle graduatorie, in quanto non è possibile far valere il punteggio del servizio che è stato svolto nel corso dell’anno 2021/22 o nuovi corsi e master che sono stati conseguiti nel frattempo.

Dunque, le graduatorie sono ancora quelle disciplinate da parte dell’ordinanza ministeriale 60/2020.
Gli elenchi però saranno nuovamente ripubblicati ed è possibile che alcuni siano stati depennati in quanto senza un titolo di accesso.
Mentre per altri si potrebbe aver proceduto a una rettifica del punteggio dopo il controllo della scuola.

Quindi anche se il punteggio è fermo per tutti è possibile che gli elenchi potrebbero essere differenti da quelli dell’anno scorso.

Allora chi deve presentare la domanda per le supplenze 31 agosto e 30 giugno?
Possono compilare le domande:

  • I docenti i GaE non assunti di ruolo;
  • I docenti GPS di Prima Fascia;
  • I docenti presenti negli elenchi aggiuntivi delle GPS;
  • I docenti in seconda fascia GPS.

Le supplenze proposte vedranno contratti con scadenza al 30 giugno oppure al 31 agosto.
Potranno essere comunque richieste delle supplenze anche in scuole differenti rispetto alle venti scelte.

Gli uffici scolastici, dovranno pubblicare entro il 10 agosto un prospetto delle disponibilità.

In questo modo si darà la possibilità al docente di scegliere in modo più consapevole. Infatti, un docente che mira a un contratto al 31 agosto può scegliere anche una sede lontana, a 100 km da casa, oppure ci si può accontentare di un contratto al 30 giugno ma più vicino.

Bisogna considerare che le cattedre al 31 agosto verranno assegnate prima ai docenti in prima fascia GPS e a quelli degli elenchi aggiuntivi, solo se rimarranno delle disponibilità poi saranno dati a supplenza.

Questa procedura che è stata attivata da parte del Ministero sostituisce sia le convocazioni in presenza sia le modalità dell’anno scorso come e-mail e piattaforme territoriali.
Ecco perché si consiglia sempre di controllare con attenzione gli avvisi che vengono diramati da parte degli Uffici Scolastici e dal Ministero.

Al momento non sono stati dati dei limiti, in quanto non si conoscono le disponibilità.
Quindi eventuali limiti alla presentazione delle domande potranno essere indicati successivamente da parte degli uffici scolastici.

Le supplenze temporanee sono la terza categoria di supplenze, queste è possibile riceverle dopo quelle al 31 agosto e al 30 giugno, e vengono regolate dall’articolo 2, comma 4, lettera C, comma 8 lettera C dell’articolo 13 dell’OM 60/2020.

Come si compila la domanda?

Per compilare la domanda bisogna entrare su Istanze online ed entrare nella sezione INSEGNAMENTI, dove è possibile inserire le classi di concorso per le quali si desidera partecipare.

Nella sezione Dichiarazione, bisogna compilare solo se si è docenti in prima fascia o inseriti in elenchi aggiuntivi. In questa sezione si andranno a scrivere i requisiti per il ruolo.
Si possono inserire anche i servizi svolti importati dal sistema SID nel caso non siano presenti è possibile inserirli manualmente.

I docenti che invece partecipano alla procedura per il ruolo solo per il sostegno non devono invece dichiarare i servizi.
I docenti che partecipano alla procedura sia per il sostegno sia per posto comune, devono obbligatoriamente dichiarare invece i servizi utili per l’assunzione.

Infine, ci sarà la sezione titoli di riserva, dedicata ai docenti che vantano titoli di riserva ai fini dell’assunzione.
I docenti beneficiari della legge 68/99 possono indicare il diritto di riserva dei posti.

Inserimento preferenze delle scuole per le supplenze

Nell’inserimento della sede per il ruolo si possono esprimere fino a 150 preferenze in modalità per singole scuole o sintetiche scegliendo distretti e comuni.

In questo modo si possono alternare: scuole, distretti e comuni.
Così sarà possibile concorrere più facilmente per i posti disponibili in base alla posizione occupata e alle scelte effettuate.

La sezione Espressione preferenze per le supplenze dev’essere compilata anche da tutti i docenti compresi quelli che sono in prima fascia GPS ed elenchi aggiuntivi oppure in seconda fascia.

Infine, si può scegliere tra la supplenza annuale al 31 agosto e quella fino al termine delle attività didattiche fino al 30 giugno.

In caso di cattedra non intera, bisogna indicare anche il numero delle ore e il completamento richiesto con altri spezzoni per la stessa o diversa disciplina per la quale si concorre per le supplenze.
Si potrà indicare la scelta di Cattedra Oraria nello stesso o in diversi comuni.

Si ricorda che le domande sono aperte fino al 21 agosto 2021.

Per visionare tutte le ultime novità sulla scuola clicca qui > Ultime News Scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: