MEF-Ministero dell’Economia e delle Finanze

Pubblicità

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze è uno dei dicasteri del governo della Repubblica Italiana ed ha il compito di controllare le spese pubbliche, le entrate dello Stato, nonché sovraintendere alla politica economica e finanziaria, nonché ai processi e agli adempimenti di politica di bilancio sul bilancio dello Stato.

Amministrazione Trasparente

La pubblicità dei dati e delle informazioni è il principale strumento per consentire ai cittadini di esercitare il diritto di controllo sull’andamento e sulla gestione delle funzioni pubbliche, secondo il principio di trasparenza che si richiama al concetto di ”accessibilità totale” ai dati e alle informazioni.
Strettamente connesso alla trasparenza è il concetto di integrità, che rimanda a principi e norme di comportamento etico su cui deve essere fondata l’attività di ogni amministrazione pubblica e può essere assicurata soltanto in un contesto amministrativo trasparente, mentre l’opacità è spesso terreno fertile per comportamenti illegali.
La trasparenza amministrativa costituisce quindi lo strumento più efficace per consentire il controllo sociale sull’operato delle pubbliche amministrazioni e prevenire, e contrastare, i fenomeni di illegalità e di corruzione, avvicinando istituzioni e cittadini.
Con questo spirito il > decreto legislativo 14 marzo 2013, n.33 < ha previsto il ”Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”.

Come si lavora per la trasparenza?

Ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. n. 33 del 2013, il Ministero indica, in una apposita sezione del Piano triennale per la prevenzione della corruzione di cui all’articolo 1, comma 5, della legge n. 190 del 2012, i responsabili della trasmissione e della pubblicazione dei documenti, delle informazioni e dei dati ai sensi del presente decreto.
Il Piano triennale è curato dal Responsabile per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza. Il responsabile svolge una stabile attività di controllo sull’adempimento da parte dell’amministrazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa, con particolare riferimento alla completezza, chiarezza e aggiornamento delle informazioni.
I dirigenti responsabili degli uffici dell’amministrazione garantiscono il tempestivo e regolare flusso delle informazioni da pubblicare ai fini del rispetto dei termini stabiliti dalla Legge.
Ai fini dell’attuazione del Programma triennale è prevista la partecipazione diretta di tutte le strutture del MEF, coinvolte sia nel processo di trasmissione e pubblicazione dei dati, che nell’acquisizione delle informazioni e nella verifica delle procedure per la trasmissione dei dati da pubblicare nella sezione ”Amministrazione Trasparente” sul sito istituzionale del MEF all’indirizzo > http://www.mef.gov.it/operazione-trasparenza/.
All’invio dei dati procedono gli stessi Dipartimenti tramite le loro strutture di comunicazione.
Le strutture coinvolte nell’acquisizione e nella verifica delle procedure per la pubblicazione dei dati sul sito istituzionale sono la Direzione Comunicazione Istituzionale, l’Ufficio per l’analisi dei processi e la comunicazione e i Referenti della trasparenza.

Si può collaborare a una maggiore trasparenza?

Il sito dà applicazione all’istituto dell’accesso civico attraverso il quale si apre un canale diretto di comunicazione tra i cittadini e l’amministrazione.
Uno strumento innovativo per dare risposte tempestive alle attese della collettività e per meglio interpretare lo spirito della norma.
Il link > all’accesso civico < è presente sulla sezione amministrazione trasparente del sito.
L’accesso civico, in un sistema organico di prevenzione della corruzione, si affianca a un altro strumento previsto dalla legge 190/2012 che ha introdotto nel nostro ordinamento la tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti, il c.d. whistleblower.
La norma tutela il pubblico dipendente che denunci all’autorità giudiziaria, alla Corte dei Conti o al proprio superiore gerarchico, condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, impedendo che lo stesso possa essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad ogni tipo di discriminazione in ragione della denuncia.
A tal fine, così come previsto dalla legge n. 179/2017, è stata predisposta un’apposita procedura informatica per l’acquisizione e la gestione – nel rispetto delle garanzie di riservatezza previste dalla normativa vigente – delle segnalazioni di illeciti da parte dei pubblici dipendenti, così come raccomandato dal disposto dell’art. 54 bis, comma 5, del d.lgs. n. 165/2001 e previsto dalle Linee Guida ANAC di cui alla Determinazione n. 6 del 2015.
La piattaforma consente la compilazione, l’invio e la ricezione delle segnalazioni di presunti fatti illeciti nonché la possibilità per l’ufficio del Responsabile della prevenzione corruzione e della trasparenza (RPCT), di comunicare in forma riservata con il segnalante senza conoscerne l’identità.
Quest’ultima, infatti, viene segregata dal sistema informatico ed il segnalante, grazie all’utilizzo di un codice identificativo univoco generato dal predetto sistema, potrà ”dialogare” con il RPCT in maniera spersonalizzata tramite la piattaforma informatica.
Tutte le segnalazioni saranno esaminate dal Responsabile per la prevenzione della corruzione o dagli istruttori appositamente designati per la trattazione; al riguardo, sono utilizzati strumenti di crittografia per i contenuti delle stesse e per l’eventuale documentazione allegata, in modo da assicurare la riservatezza delle informazioni.
Ove ne ricorra la necessità il RPCT può chiedere l’accesso all’identità del segnalante, previa autorizzazione di una terza persona (il c.d. ”custode dell’identità”).
Clicca qui > Piattaforma per la segnalazione.

Cosa viene pubblicato sul sito del MEF?

Sono numerosi gli obblighi di trasparenza e riguardano tra gli altri i dati relativi agli incarichi di vertice (sia personale di ruolo che di prestito o estranei all’amministrazione, compresi i soggetti di vertice degli Uffici di diretta collaborazione), i dati e le informazioni sulle procedure d’appalto e sui contratti relativi agli acquisti di beni e di servizi; sui controlli sulle imprese, sulle sovvenzioni, contributi e sussidi erogati, sui beni immobili e la gestione del patrimonio, i pagamenti dell’amministrazione, l’elenco delle autovetture di servizio di proprietà o a noleggio.
Tutte queste informazioni sono raccolte in questa sezione del sito del Ministero, ”Amministrazione Trasparente” che è stata realizzata seguendo le prescrizioni di legge e le circolari esplicative emanate dall’Autorità Nazionale Anti Corruzione, che ha chiarito le modalità da seguire per la pubblicazione dei dati.
La voce ”Altri contenuti” della sezione rimanda al Piano triennale delle azioni positive, alle misure contro la corruzione, all’Accesso civico, alle buone prassi, alla procedura di segnalazione degli illeciti (whistleblowing), all’elenco autovetture di servizio.

La sezione Amministrazione Trasparente è in continuo aggiornamento.

Cosa C’è Di Nuovo?

Bandi di Concorso

Sviluppo economico all’interno delle aree – 2022
Data di pubblicazione: 25 novembre 2022
Con decreti n. 0144323/2022, n. 0144324/2022 e n. 0144325/2022 sono stati emanati i bandi relativi alle procedure per lo sviluppo economico all’interno delle Aree, riservate al personale del Ministero dell’Economia e delle Finanze in possesso dei requisiti di ammissione previsti dai bandi stessi.
Il personale interessato potrà presentare domanda di partecipazione esclusivamente in via telematica > tramite la piattaforma dedicata < accedendo alla procedura di compilazione della domanda previa identificazione attraverso il sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) livello 2 o superiore, CIE (Carta d’identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei servizi).
È possibile accedere alla procedura per la compilazione della domanda di partecipazione a decorrere dalle ore 14:00 (ora italiana) del 28 novembre 2022.
La procedura di compilazione ed invio della domanda dovrà essere perentoriamente completata entro le ore 14:00 (ora italiana) del 13 dicembre 2022.
Non sarà possibile presentare la domanda con altre modalità.
Alla scadenza del bando, l’applicazione non permetterà più la compilazione di una nuova domanda o la modifica dei dati già inseriti.
Ogni comunicazione in merito alle procedure di sviluppo economico all’interno delle aree, è pubblicata sui siti INTERNET e INTRANET del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Clicca qui > Accesso alla Piattaforma Progressioni Economiche.
Per tutte le problematiche di natura giuridico-normativa o tecnico-applicativa, è possibile contattare:
Assistenza > progressionieconomiche@mef.gov.it
Assistenza tecnico-applicativa > assistenza.concorsimef@mef.gov.it
Assistenza giuridico-normativa > ufficio4dp.dag@mef.gov.it
Elenco Documentazione
– Nov 2022 – Bando Area prima – decreto n. 0144323/2022 del 24.11.2022 (PDF, 206.08 KB)
– Nov 2022 – Bando Area seconda – decreto n. 0144324/2022 del 24.11.2022 (PDF, 206.01 KB)
– Nov 2022 – Bando Area terza – decreto n. 0144325/2022 del 24.11.2022 (PDF, 207.64 KB)
– Nov 2022 – Accordo nazionale progressioni economiche 2022 (PDF, 376.13 KB)
– Nov 2022 – FAQ Sviluppo economico 2022 (PDF, 162.2 KB).

Per visualizzare ulteriori selezioni clicca qui > Concorsi.

Indice dei Concorsi 2022

Per visionare tutti i bandi di concorso clicca qui > Indice dei Concorsi Anno 2022.

Interpelli

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha indetto nuove procedure per l’acquisizione della disponibilità a ricoprire il posto di funzione di livello dirigenziale non generale presso vari Dipartimenti.
Le scadenze per tali avvisi avvengono nel 2022.
Per ulteriori informazioni clicca qui > Posizioni di Livello Dirigenziale non Generale Vacanti.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha indetto nuove procedure per l’acquisizione della disponibilità a ricoprire il posto di funzione di livello dirigenziale generale presso vari Dipartimenti.
Le scadenze per tali avvisi avvengono nell’anno 2022.
Per ulteriori informazioni clicca qui > Posizioni di Livello Dirigenziale Generale Vacanti.

Per visionare eventuali bandi di concorso in atto indetti da vari ministeri clicca qui > Ministeri.

13 Replies to “MEF-Ministero dell’Economia e delle Finanze”

  1. Hi, I do think this is a great website. I stumbledupon it 😉 I’m going to return yet again since i have book marked it.
    Money and freedom is the greatest way to change, may you be rich and continue to
    help others.

  2. You could definitely see your skills in the article you write.
    The arena hopes for more passionate writers like you who aren’t afraid
    to mention how they believe. At all times follow your heart.

  3. I just want to mention I am just newbie to blogs and really liked this web page. Most likely I’m planning to bookmark your site . You surely have tremendous articles and reviews. Cheers for sharing your webpage.

  4. I simply want to say I am just very new to blogging and really savored your website. Probably I’m going to bookmark your website . You surely have very good stories. Many thanks for sharing with us your website page.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: