Legge di Bilancio 2021-Concorsi in Arrivo

Pubblicità

Posti messi a concorso: più di 20.000.
Con l’ultima bozza della Legge di Bilancio, le Pubbliche Amministrazioni autorizzate a bandire nuovi concorsi o ad incrementare le assunzioni sono:
– Ministero della Giustizia;
– Scuola (Ministero dell’Istruzione);
– Ministero dell’Interno;
– Ministero delle politiche agricole;
– Forze di Polizia con i Concorsi Polizia di Stato, Carabinieri e Vigili del Fuoco;
– Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Inoltre, sono previste anche una serie di assunzioni specifiche per le regioni del Sud Italia.
Il Ministero della Giustizia è autorizzato a procedere con numerose assunzioni sia a tempo determinato che indeterminato.
In particolare, riguarderanno i seguenti settori:
– Personale amministrativo non dirigenziale;
– Magistratura;
– Amministrazione Penitenziaria;
– Giustizia Minorile.
La bozza della nuova Legge di Bilancio autorizza il Ministero della Giustizia all’assunzione a tempo indeterminato – durante il 2021 – di 3.000 unità di personale amministrativo non dirigenziale, così ripartito:
– 1.500 unità di Area II-F1;
– 1.200 di Area II-F2;
– 300 unità di Area III-F1.
Inoltre, sono previste ulteriori assunzioni a tempo determinato, infatti il Ministero della Giustizia è autorizzato ad assumere, altre 1.080 unità di area II/F1, con un contratto della durata non superiore a 12 mesi.
La Legge di Bilancio 2021 prevede anche l’assunzione da parte del Ministero di Magistrati ordinari vincitori di concorso già bandito alla data di entrata in vigore della legge di bilancio, nei limiti della vigente dotazione organica.
I Concorsi Legge di Bilancio 2021 prevedono 200 posti per l’Amministrazione Penitenziaria, destinati a far fronte alle rilevanti scoperture di organico.
Infatti, il Ministero della Giustizia è autorizzato a bandire concorsi per:
– 70 posti nell’Area III posizione economica F1;
– 10 posti nell’Area II posizione economica F3;
– 120 posti nell’Area II posizione economica F2.
Per il Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità sono stati autorizzati concorsi per 80 unità di personale, di cui;
– 35 da inquadrare nell’Area III posizione economica F1;
– 45 nell’Area II posizione economica F2.
I Concorsi Legge di Bilancio prevedono 250 posti presso il Ministero dell’Interno. Infatti, per favorire il ricambio generazionale e per far fronte alle accresciute attività nei diversi settori di competenza istituzionale, questi concorsi saranno banditi già nel 2021.
Inoltre, non è ancora chiaro quali saranno i profili messi a concorso.
La Legge di Bilancio 2021 prevede un sostanziale aumento dei posti di sostegno, in particolare saranno:
– 5.000 posti in più per l’anno 2021/2022;
– 11.000 posti in più per l’anno 2022/2023;
– 9.000 posti in più per l’anno 2023/2024.
Tra i Concorsi Legge di Bilancio 2021 c’è un nuovo concorso per il Ministero delle Politiche Agricole con 140 posti per il biennio 2021-2022.
Per potenziare e accelerare le attività e i servizi svolti dalle Ragionerie Territoriali dello Stato sul territorio nazionale e per incrementare il livello di efficienza degli uffici e delle strutture della giustizia tributaria, il Ministero dell’Economia e delle Finanze è autorizzato a bandire concorsi per l’assunzione di 550 nuove unità di personale a tempo indeterminato.
Oltre ai regolari concorsi pubblicati su base annuale dai vari enti di Polizia, la Legge di Bilancio 2021 prevede l’assunzione straordinaria di 4.535 unità tra il 2021 ed il 2025.
Inoltre, è previsto un limite massimo di posti per ogni anno, così distribuiti:
– limite di 800 posti per il 2021, di cui:
– 600 posti per la Guardia di Finanza
– 200 posti per la Polizia Penitenziaria;

– limite di 500 posti per il 2022, di cui:
– 300 posti per la Guardia di Finanza
– 200 posti per la Polizia Penitenziaria;

– limite di 1.160 posti per il 2023, di cui:
– 300 per la Polizia di Stato
– 200 per l’Arma dei Carabinieri
– 150 per la Guardia di Finanza
– 510 per la Polizia Penitenziaria;

– limite di 1.160 posti per il 2024, di cui:
– 200 per la Polizia di Stato
– 250 per l’Arma dei Carabinieri
– 200 per la Guardia di Finanza
– 510 per la Polizia Penitenziaria;

– limite di 915 posti per il 2025, di cui:
– 100 per la Polizia di Stato
– 250 per l’Arma dei Carabinieri
– 50 per la Guardia di Finanza
– 515 per la Polizia Penitenziaria.

Infine, sono autorizzate altre assunzioni per 750 unità dei Vigili del Fuoco per migliorare e incrementare i servizi di soccorso pubblico, di prevenzione incendi e di lotta attiva agli incendi boschivi.
Tra i Concorsi Legge di Bilancio 2021 previsti ci sono numerosi concorsi per le regioni del Sud Italia.
Infatti, tramite queste procedure avverrà l’assunzione di personale non dirigenziale con contratti di lavoro a tempo determinato, così da garantire l’attuazione del programma di coesione territoriale del Mezzogiorno.
Inoltre, i posti a disposizione dovrebbero essere 2.800.
Attualmente la Legge di Bilancio è stata approvata dal Consiglio dei Ministri il 16 novembre 2020, ed è ora in fase di approvazione dal Parlamento.
Puoi comunque leggere la bozza attuale cliccando qui.
L’articolo 162 della Legge di Bilancio 2021 prevede l’istituzione dei Poli Territoriali Avanzati, già menzionati nella Riforma dei Concorsi.
Infatti, queste strutture permetteranno lo svolgimento in modalità decentrata e digitale dei concorsi unici e saranno 150 tra tutte le regioni.
Inoltre, per la ricerca delle sedi in cui far sostenere le prove, il Dipartimento della funzione pubblica stipulerà accordi con:
– Agenzia del Demanio;
– Agenzia per i beni confiscati alla mafia;
– altre amministrazioni titolari di idonei beni immobili.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: