Concorso Scuola Primaria Educazione Motoria – 7000 Posti in Arrivo – per Laureati

Pubblicità

L’arrivo delle assunzioni di insegnanti di Educazione Motoria per la Scuola Primaria è stato annunciato con la Legge di Bilancio 2022, attualmente in corso di approvazione, al fine di «promuovere nei giovani, fin dalla scuola primaria, l’assunzione di comportamenti e stili di vita funzionali alla crescita armoniosa, alla salute, al benessere psicofisico e al pieno sviluppo della persona, riconoscendo l’educazione motoria quale espressione di un diritto personale e strumento di apprendimento cognitivo».

In particolare, l’introduzione dell’insegnamento dell’Educazione Motoria è previsto per gli anni scolastici 2022/2023 nelle classi quinti e 2023/2024 nelle classi quarte.

I posti previsti dalla Legge di Bilancio 2022 sono circa 7000, distribuiti nel prossimo biennio scolastico.

I posti saranno a tempo indeterminato.

Per poter partecipare sarà necessario il possesso di un titolo di laurea.

In particolare, saranno ammesse le seguenti lauree:
– LM-67 Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative;
– LM-68 Scienze e tecniche dello sport;
– LM-47 Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie.

Inoltre, sarà richiesto anche il possesso dei 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche di cui al DM 616/2017.

Per informazioni riguardanti le prove è necessario aspettare l’uscita del bando di concorso.

Tuttavia, il modello concorsuale scelto potrebbe ricalcare la procedura in vigore per i concorsi scuola tradizionali, composta da:
– unica prova scritta;
– prova orale;
– valutazione titoli;
– formazione della graduatoria finale.

Qualora la procedura concorsuale dovesse essere la stessa del Concorso Infanzia e Primaria, la prova dovrebbe prevedere 50 domande alle quali rispondere in 100 minuti, di cui:
– 40 sulle materie specifiche della classe di concorso, riportate nell’> Allegato A decreto del Ministro dell’istruzione 20 aprile 2020, n. 201.
– 5 di informatica;
– 5 di inglese.

Per istruzioni su come inoltrare la domanda è necessario attendere l’uscita del bando in Gazzetta Ufficiale.

Una volta entrata in vigore la nuova Legge di Bilancio 2022, il Ministero dell’Istruzione avrà a disposizione 60 giorni per preparare uno specifico decreto in cui saranno dettagliati il contenuto del bando, i termini e le modalità di presentazione delle domande, i titoli valutabili, le modalità di svolgimento delle prove.

Per poter partecipare, è necessario attendere la pubblicazione dei concorsi in Gazzetta Ufficiale.

Per visionare tutti i bandi di concorso in uscita clicca qui > Prossimi Concorsi Pubblici in Uscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: